Correva l’anno 5703- Caludio Magris all’Università di Verona

Posted on 27 gennaio 2011 di

0


Locandina serata
Stasera spettacolo gratuito al Teatro Camploy Correva l’anno 5703 sulle vicenda della rivolta al ghetto di Varsavia. Uno spaccato dell’articolo di Giuseppe Corrà sullo spettacolo: ” Daria Anfelli ha saputo condurre gli spettatori per le vie del ghetto di Varsavia, per le sue fogne mentre viveva il racconto-spettacolo “Correva l’anno 5703″ (il nostro 1943 secondo il calendario ebraico). (…) Una prima rappresentazione che  ha tenuto inchiodati sulla sedia gli spettatori per più di un’ora e mezza, in religioso silenzio. Attenti ad ascoltare tutte le sfumature della appassionata voce con cui Anfelli (l’attrice principale, ndr) ricreava quell’immane tragedia, aiutata solo da una scarna scenografia, in cui spiccava una ruota del tempo e della memoria, una panca ed una grata. Quest’ultima, forse, a ricordare le coperture stradali delle fognature, o forse anche le aperture sbarrate dei carri bestiame con cui gli ebrei andavano al macello. Ma i messaggi, che da quelle prigioni erano usciti, non sono stati scritti invano: la brava attrice ha dato loro voce prima di restituirli simbolicamente a chi li aveva vergati, infilandoli nuovamente tra gli spazi della grata.”.

Lo spettacolo è liberamente ispirato dai racconti di Marek Edelman, e dalle poesie di Wladislav Szengel.

Contemporaneamente, all Università di Verona (Polo Zanotto, ore 21) si potrà assistere ad un incontro con Claudio Magris, brillante narratore e critico letterario, sulla Mitteleuropa di inizio 900 e la sua elettrizzante vita culturale.

Per saperne di più: http://www.carnetverona.it/claudio_magris_rassegna_idem_idee_di_futuro_2010_2011_verona-8_5_2475.html

Have a nice night.

 

 

 

 

Annunci