Guida all’aperitivo che ci piace tanto

Posted on 2 agosto 2010 di

4


Gente di tutto il mondo accorrete, è arrivato l’happy hour!

Eh sì. Lo spritz ci chiama ogni volta che usciamo per fare due chiacchiere, per ritrovare amici perduti, per tappare i buchi della giornata. All’Aperol, al Campari, bianco, rosso o verde. Ce n’è per tutti i gusti, e soprattutto costa poco. Ma perché l’aperitivo? Perché si è preso un orario comodo, un’ora tra gli impegni della giornata e la cena, un’ora poco invadente, un’ora che non esiste, che appesantisce la lingua (e il fegato) senza gravare sull’anima. HAPPY HOUR. Proprio così. Chi, infatti, si permetterebbe discussioni serie e pensieri determinanti davanti al calice di bollicine rosse? No, non potete, non avete capito: lo spritz è un concentrato di leggerezza. E poi c’è il cibo che garantisce la convenienza. Si va dalle patatine vecchie e mosce ai buffet “alla milanese” (ma con polenta e formaggio). E chi offre di più ad un prezzo concorrente vince.

Ora invece proviamo per qualche minuto a pensare seriamente all’aperitivo e in particolare alle calorie che comporta.

Uno spritz all’Aperol con ghiaccio contiene in media 125 kcal, 100 g di patatine 160 kcal, un panino al prosciutto cotto 242 kcal. Non contiamo salatini, olive e affini. In tutto, la nostra ora di leggerezza comporta 527 kcal, che sono decisamente tante se pensiamo che un pranzo dovrebbe aggirarsi intorno alle 600 kcal…

Passiamo ora al fattore alcol. Ebbene, che ci crediate o no, il grado alcolico di uno spritz è di circa 11 gradi. Insomma, molto facile fottersi la linea e il fegato per l’happy hour.

Tuttavia, non consideratemi un’ipocrita, mi viene da pensare: a chi interessa rinunciare ad un piacere per

conservare fegato e linea? Di sicuro a qualcuno interesserà, per lo meno in via teorica, ma a me non troppo, e poi c’è sempre tempo per smettere…

Ecco dunque che, per non aiutarvi, vi consiglio un paio di posti nel centro veronese dove compiere il misfatto con rapporto qualità-prezzo conveniente:

– Doctor’s club, è un piccolo bar di fronte al chiostro dell’università, in via Timavo 12, dopo il bar Cambridge. Con 2, 50 euro hai spritz Aperol, panini al prosciutto, patatine e salatini a volontà.

– Ristorante Mondo d’oro, in via mondo d’oro 4 (vicino alla sinagoga per capirci), è una specie di osteria, molto carina tra l’altro. Spritz bianco a 1,10 euro!

Annunci
Posted in: Uncategorized